Categorie
Interviste Racconti

Giuseppe Ghimouz ottiene la cittadinanza italiana

“È stata un’emozione che non si può descrivere a parole! La mia vita è qui”

Giuseppe Ghimouz ottiene la cittadinanza italiana: “È stata un’emozione che non si può descrivere a parole! La mia vita è qui.”

La cittadinanza italiana: un sogno che diventa realtà! Sì, perché per Giuseppe Ghimouz diventare cittadino italiano era l’obiettivo agognato, l’aspirazione cercata. 

Il solo completamento a quella che, di fatto, già era la sua vita qui.

“Era un sogno venire qui in Italia, così comunicai a mia madre che quando avrei compiuto 18 anni avrei voluto un solo regalo: un biglietto con destinazione Italia” ci racconta Giuseppe, che dall’Algeria partì alla volta del bel Paese lasciandosi indietro anche il nome algerino Fatah.

Cosa lo spinse a farlo? L’amore, l’attrattiva per la nostra cultura.

“Così sono arrivato a Milano e rimasi colpito dalla bellezza del Duomo. Decisi di stabilirmi qui” rivela Giuseppe. Fascino del posto, amici ed anche un nuovo lavoro: le opportunità che gli si prospettavano sono state variegate, così negli anni ’80 si trasferì a Nola dove lavorava in un parco giochi.

A Nola Giuseppe ha trovato il completamento finale al suo nuovo inizio, per ricominciare davvero ma non più da solo: incontrò Fabiola, l’amore vero con cui condivide tuttora la vita.

“Nel parco giochi in cui lavoravo, c’erano dei piccoli negozi e lì i suoi fratelli. Così, dopo un paio di anni ci siamo conosciuti” ricorda Giuseppe.

Egli non ha dubbi: “Sono felice di aver conosciuto tante persone brave e disponibili qui in Italia. A Nola ho trovato l’amore della mia vita, insieme a tante persone che mi vogliono bene. Ormai Nola è la mia città”.

E, nelle scorse settimane, l’ufficialità a ciò che in realtà era da tempo: Giuseppe ha ricevuto la cittadinanza italiana e non può fare a meno di riportarlo con emozione.

Infatti, dichiara: “È stata una gioia immensa, una bellissima soddisfazione per me e per mia moglie. Entrambi abbiamo pianto quando siamo andati alla prefettura di Napoli, è stata un’emozione bellissima che non si può descrivere a parole. Un momento magico!

Oggi sono contento di essere un cittadino italiano e ribadisco che ormai la mia vita è qua in Italia!”

A Giuseppe e Fabiola auguriamo che il meglio possa ancora venire, perché sicuramente così sarà.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *