Categorie
Experiences Travel

Lao Rafting: alla scoperta del Fiume Lao e del Pollino tra sport e divertimento

Una delle discipline più amate e praticate in prossimità di fiumi e corsi d’acqua, immersi in riserve naturali suggestive e sorprendenti, è proprio il Rafting.

Lo stesso termine ‘Rafting’ deriva da raft, lo speciale gommone che si utilizza per questo sport, con cui si può attraversare il corso del fiume, maneggiando le pagaie fornite dall’associazione o organizzazione di riferimento. Le manovre da effettuare, remando indietro o in avanti, spostandosi con il carico a destra o sinistra, sono davvero semplici da memorizzare. E soprattutto l’esperienza è tra le più divertenti che vi siano.


Vale la pena attraversare il Fiume Lao tra pagaie e gommone per non perdersi neanche una gola o una specie pregiata di rocce e vegetazione del Parco Nazionale del Pollino, tra natura e cascate che lasceranno tutti con il fiato sospeso.

Il Parco Nazionale del Pollino si estende su 192.565,00 ettari di terreno ed è posto a cavallo tra due regioni, la Basilicata, detta anche Lucania, e la Calabria (fonte: https://www.parcopollino.it/). Pensate che è l’area protetta più estesa d’Italia!

“La cosa stupenda del Pollino è che ha un territorio talmente vasto e con paesaggi talmente particolari che
ogni escursione diventa un qualcosa di unico e irripetibile, anche percorrendo lo stesso sentiero! Si passa da oltre 2000 metri di quota al mare in meno di un’ora, puoi osservare dalle cime le onde del mare; voltarti e seguire il galoppo di cavalli selvaggi, sentire il richiamo del cervo, osservare il volo dei rapaci, i guizzi di
una trota nel torrente, incontrare la lontra, i caprioli, essere sovrastato da montagne senza tempo, ammirare siti archeologici e grotte che hanno custodito e protetto la vita preistorica o semplicemente lasciarti rapire dal gusto dei prodotti tipici locali, capaci di raccontare culture e abitudini lontane!”
rivelano i soci Lao Rafting.

Il fiume Lao scorre lungo il versante tirrenico della Calabria. Prende la sua denominazione dalla città della Magna Grecia Laos. Anticamente era proprio questo il suo nome, tracciando il confine tra lucani e bruzi (insediati nel territorio calabro). Casco protettivo, muta, impermeabile e pagaie sono solo alcuni dispositivi che la Laorafting si occupa di procurarvi.

“Il progetto Lao Rafting nasce nel 2001 dall’idea degli attuali soci che avevano maturato esperienze in
ambito sportivo ed amatoriale dal 1996″
raccontano gli attivisti dell’associazione, proseguendo: “Il progetto d’innovazione è stato quello di volersi specializzare e
proporre un’offerta turistica più strutturata e professionale combinando le varie attività proposte, in modo
da poter permettere una scoperta piena del nostro territorio e promuoverlo nella sua complessità. Oltre al
rafting ci occupiamo di canyoning escursioni in MTB, orienteering, ciaspolate, trekking e hiking e servizi di ristorazione e pernottamenti (gestiamo un rifugio a mille metri).”

Sul percorso condiviso insieme, gli stessi attivisti approfondiscono:

“Il Canyon Rafting è l’escursione che attraversa le gole del fiume Lao e con la quale riusciamo ad ammirare uno tra i Canyon più lunghi e belli d’Europa dove poter svolgere le escursioni rafting. Le sue rocce e la sua
bellezza è un qualcosa di unico, il suo valore ha contribuito a dare una ampia visibilità all’intero territorio del Parco. Grazie anche alla bellezza del nostro canyon, l’intero territorio del Parco Nazionale del Pollino ha
ricevuto il riconoscimento dell’Unesco e lo ha portato ad essere inserito nel circuito dei Geo Siti. In pratica, il percorso non è altro che una frattura della crosta terrestre creatasi all’innalzamento della catena appenninica, gli eventi sismici hanno creato un’enorme faglia che ha portato allo svuotamento dell’antico Lago che occupava la valle del Lao. Il vecchio fondale del Lago adesso è occupato da centri storici di rilievo che hanno saputo reinventarsi e costruire un’offerta turistica varia e capace di offrire attività in tutte le stagioni.

Esperienza assolutamente consigliata, non ci sono dubbi!

Per maggiori informazioni e contatti, non esitate a collegarvi al seguente indirizzo: https://www.laorafting.com/; ne varra sicuramente la pena.

Articolo a cura di Tina Raucci

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *